Blitz fascista a Roma: Minniti, “atto molto grave e inequivocabile, daremo risposte”

“Un atto molto grave ed inequivocabile, un chiaro attacco alla libertà di stampa, a cui bisogna dare un chiaro segnale di risposta”: così il ministro dell’Interno Marco Minniti ha condannato oggi l’attacco di un gruppo estremista di destra avvenuto ieri alla sede di Repubblica-L’Espresso a Roma. Ne ha parlato durante un incontro pubblico alla Fiera della piccola e media editoria “Più libri, più liberi” in corso dal 6 al 10 dicembre nella capitale. Minniti si è già recato in visita nella sede del gruppo editoriale per esprimere la sua solidarietà. Rispondendo alle domande del direttore dell’Espresso, Marco Da Milano, ha ribadito oggi: “La libertà di stampa è ossigeno per la democrazia e non c’è democrazia senza la libertà di stampa”. Inoltre, ha proseguito, “in una democrazia non deve mai mancare il rispetto delle idee degli altri. Ma non si può dichiarare guerra alle idee”. La Repubblica italiana, ha ricordato, “è fondata su due valori: l’antifascismo e  la libertà di stampa. Dobbiamo evitare a tutti i costi di sottovalutare questi fatti”. Perciò “è importante fare indagini e utilizzare gli strumenti di polizia e legislativi” quando “il confine viene oltrepassato”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia