This content is available in English

Croazia: Zagabria, convegno teologico-pastorale sul dialogo intraecclesiale. Card. Bozanic, “nella Chiesa non ha alternative”

Il cardinale Bozanic durante il suo intervento

Presso il seminario interdiocesano di Zagabria è in corso, da ieri, il 58° convegno teologico pastorale sul tema “Il dialogo intraecclesiale, la cooperazione e la corresponsabilità”. L’evento, che prosegue fino al 25 gennaio, organizzato dalla Facoltà cattolica di teologia presso l’Università di Zagabria, ha riunito centinaia di sacerdoti, religiosi e religiose, laici dalla Croazia e dalla Bosnia-Erzegovina. All’apertura hanno assistito oltre al cardinale di Zagabria Josip Bozanic, il cardinale di Sarajevo Vinko Puljic, il presidente dei vescovi croati mons. Zelimir Puljic, rappresentanti delle altre chiese cristiane e confessioni religiose, il vice rettore dell’Università di Zagabria Ivana Bagic, il presidente dell’Accademia delle scienze croata Zvonko Kusic nonché il sindaco di Zagabria Milan Bandic. “Il dialogo è l’unico mezzo di comunicazione nella comunità ecclesiale e non ci sono altre alternative”, ha detto il cardinale Bozanic nel suo intervento. “Esso deve essere pazientemente promosso a tutti i livelli, dalla parrocchia alla diocesi, e nella cooperazione interdiocesana a livello nazionale”. L’arcivescovo di Zagabria ha menzionato anche il Secondo Sinodo diocesano che si sta svolgendo dal 2016 nell’arcidiocesi della capitale croata e verrà concluso il 10 febbraio. “Grazie al Sinodo è stata percepita la necessità di un’efficace comunicazione dentro la comunità per conoscere la Chiesa nella sua bellezza ma anche per riformare con coraggio alcune sue istituzioni che oggi sembrano arretrate”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo