Economia: Coldiretti, “boom di imprese agricole al Sud con un saldo positivo di 2.810 aziende”

“Boom delle imprese agricole al Sud che fanno registrare un saldo positivo di 2.810 aziende, il miglior risultato in assoluto a livello nazionale insieme a quello dei servizi di alloggio e ristorazione, tra tutti i settori”. È quanto afferma un’analisi della Coldiretti su dati Unioncamere sulla vitalità del settore nel 2017 che, dopo decenni, fa registrare una decisa inversione di tendenza rispetto al deciso calo del numero di imprese in atto dal dopoguerra. “Con la spinta del Mezzogiorno è rimasto praticamente stabile il numero di imprese agricole a livello nazionale pari a 753.833 realtà. Una dimostrazione del fatto che – sottolinea la Coldiretti – l’agricoltura nel Mezzogiorno è oggi capace di offrire prospettive di lavoro sia a chi vuole intraprendere l’attività con idee innovative sia a chi vuole trovare una occupazione anche temporanea”. Il rilancio del Sud passa dunque – secondo la Coldiretti – “dalla capacità di riuscire finalmente a sfruttare le risorse culturali, paesaggistiche e ambientali che offrono enormi opportunità all’agricoltura di qualità, all’enogastronomia e al turismo. Un risultato ottenuto nonostante un 2017 caratterizzato da anomalie climatiche che hanno inciso in maniera drammatica sulle coltivazioni italiane con un calo dell’11% della produzione di olio di oliva rispetto alla media dell’ultimo decennio e il taglio di una bottiglia di vino su 4 a livello nazionale”. L’anno più siccitoso dal 1800 ha provocato danni stimati dalla Coldiretti in 2 miliardi sui raccolti agricoli con conseguenze sulla produzione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo