Papa Francesco: udienza, il “metodo dell’ascolto dei poveri, dei giovani, degli anziani, degli immigrati, della terra”

foto SIR/Marco Calvarese

“Nell’incontro con le autorità politiche e civili del Paese ho incoraggiato il cammino della democrazia cilena, come spazio di incontro solidale e capace di includere le diversità”. Lo ha detto il Papa a proposito della tappa cilena del suo 22° viaggio apostolico. “Per questo scopo – ha spiegato durante la catechesi dell’udienza di oggi – ho indicato come metodo la via dell’ascolto: in particolare l’ascolto dei poveri, dei giovani e degli anziani, degli immigrati, e anche l’ascolto della terra”. Nella prima messa in Cile, “celebrata per la pace e la giustizia, sono risuonate le beatitudini”, ha ricordato Francesco, “da testimoniare con lo stile della prossimità, della vicinanza, della condivisione, rafforzando così, con la grazia di Cristo, il tessuto della comunità ecclesiale e dell’intera società”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo