Quaresima: mons. Olivero (Pinerolo), “è un’occasione per essere uomini e donne in piedi”

“La Quaresima è una bella occasione per rinnovare questo grido: ‘Voglio lottare contro il male!’, il mio, quello degli altri, quello del mondo”. Lo scrive il vescovo di Pinerolo, mons. Derio Olivero, nel suo editoriale pubblicato sul giornale della diocesi “Vita diocesana pinerolese” dedicato alla Quaresima, dal titolo “Per tornare a lottare”. “La Quaresima non è una ‘cosetta dell’anima’. È una splendida occasione per essere uomini e donne ‘in piedi’”, aggiunge il presule, che pone due interrogativi e indica le risposte: “Come si fa ad essere uomini e donne in piedi? Se ci rompiamo una gamba e non possiamo stare in piedi che cosa facciamo? Riconosciamo la nostra frattura, cerchiamo un dottore capace, facciamo la cura adeguata. Così è per la vita intera: occorre saper riconoscere le proprie fratture, del carattere, dei sentimenti, dei desideri, cercare un dottore e osare una cura. E torneremo in piedi”. Quindi, secondo il presule, “la Quaresima è il tempo giusto per riscoprire un dottore particolare che ci dice: ‘Venite a me voi tutti che siete affaticati ed oppressi e io vi ristorerò. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite ed umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra anima’ – conclude citando il Vangelo di Matteo -. La cura sta nel seguire i suoi consigli, la sua Parola”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo