Lunedì 30 Marzo 2015 
seguici su Twitter
sir su youtube
Quotidiano
Italiano
English
Mediacenter
Europe [FREE]

N. 23 del 27 marzo 2015

N. 23, March 27, 2015
Venerdì 27 marzo 2015
EDITORIALE
Il Califfato avanza in Paesi che videro la dominazione di Stati del vecchio continente. Altrove imperversa la povertà. La lezione della storia
Paolo Bustaffa
-
Venerdì 27 marzo 2015
POLONIA
Le comunità territoriali si sono già mobilitate per preparare e vivere l'incontro mondiale del 2016. Un giro di orizzonte
-
Venerdì 27 marzo 2015
SLOVACCHIA
Il Forum per la Vita ha avviato iniziative concrete per aiutare donne in gravidanza con varie difficoltà. Il sostegno della Chiesa
-
Venerdì 27 marzo 2015
UE-CHIESE
Istituzioni dell'Unione e leader religiosi a confronto al Parlamento europeo su valori comuni, tolleranza e "diritto alla differenza"
-
Venerdì 27 marzo 2015
EDITORIAL
The Caliphate advances in Countries that witnessed the domination of European countries. Elsewhere poverty holds sway. History's lesson
Paolo Bustaffa
-
Venerdì 27 marzo 2015
POLAND
Territorial communities have already taken action to prepare to live the world meeting of 2016. An overview
-
Venerdì 27 marzo 2015
SLOVAKIA
The concrete initiatives of the Pro-life Forum to help pregnant women with various difficulties. The support of the Church
-
Venerdì 27 marzo 2015
EU-CHURCHES
EU institutions and religious leaders' debate at the European Parliament on common values, tolerance, and "right to difference"
-
Lunedì 30 marzo 2015
UNA DOMENICA PAZZESCA
-
Prima Pagina [FREE]
Lunedì 30 marzo 2015
RAPPORTO CENSIS/UCSI
Accade che la notizia in sé abbia un valore sempre minore, perché sempre più spesso proviene anche da fonti non professionali. Abbandoniamo il modello della notizia come valore in sé. Sostituiamola con qualcosa che solo la competenza, l'esperienza e il ragionamento complesso possono assicurare, qualcosa di garantito dalla credibilità e dalla riconoscibilità dell'autore
Più del 70 per cento degli italiani si servono di internet, e il suo uso è cresciuto di quasi il 18 per cento solo nell’ultimo anno, nonostante la crisi economica. Proprio la crisi è la probabile causa della contrazione di altri consumi, come quello dei quotidiani, mentre la televisione è sempre vista dal 97 per cento della popolazione.
Andrea Melodia
-
Lunedì 30 marzo 2015
LA GUERRA IN YEMEN
Quella che ha avuto inizio, non è una guerra "qualsiasi". È la più temibile crisi internazionale degli ultimi anni. Sulle sorti del Paese più povero del Medioriente - che occupa una posizione strategica - si "gioca" lo scontro tra le due componenti dell'Islam. L'Europa e l'Occidente che fanno? Si barcamenano. Non decidono. Non prendono iniziative. Si limitano alle dichiarazioni e stanno a guardare
Come in tutte le guerre, anche in quella dello Yemen si consuma una strana alleanza: uno dei due schieramenti in campo è formato dalle milizie fedeli all’ex presidente Ali Abdullah Saleh e dagli houthi - seguaci dello zaidismo, la setta minoritaria dell’Islam sciita - che hanno governato il Nord del Paese per mille anni, fino al 1962.
Giovanni Lambertenghi
-
Lunedì 30 marzo 2015
VERSO IL CONVEGNO ECCLESIALE
Il cardinale Giuseppe Betori non ha dubbi: "La novità più forte del Papa è accettare fino in fondo la dimensione dell'umanità in cammino: l'Esodo non è alle nostre spalle, tutta l'esistenza dell'uomo è una chiamata a camminare". Non mete, dunque, ma "passi da fare uno dopo l'altro". E ancora: "La dinamicità aiuterà molto la Chiesa di Firenze, credo che aiuterà molto anche tutta la Chiesa italiana"
Per Papa Francesco, Firenze è “la città della bellezza”. Anche se lui non l’ha mai vista, come ha rivelato all’arcivescovo della diocesi toscana, il cardinale Giuseppe Betori, davanti alla Cappella Sistina, subito prima del Conclave. Il 10 novembre, questo desiderio si realizzerà, e Firenze diventerà la “capitale” della Chiesa italiana.
dall'inviata Sir a Firenze, M. Michela Nicolais
-
Lunedì 30 marzo 2015
LA SETTIMANA SANTA
Il sepolcro del male alla fine, non per forza umana ma divina, sarà svuotato. Liberato dal corpo martoriato dall'umanità, non piegato neppure dal peccato più grave degli uomini, Iddio mostra ovunque che il bene è possibile. Dio non è morto. Osa rivivere nell'umile e diffuso bene di tanti uomini. Non fa spettacolo. Ma è una foresta
La croce o il sepolcro vuoto? Nel Vangelo, nello scorrere degli eventi della Settimana Santa niente è frutto delle circostanze o del caso. Il tragico e il drammatico stanno di fronte all’amore, fatto Persona.
Bruno Cescon
-
Sabato 28 marzo 2015
CRISI DIMENTICATA
"È stato lasciato solo a gestire questa grande emergenza umanitaria", stigmatizza Matteo Bressan, autore con Laura Tangherlini, del libro "Libano nel baratro della crisi siriana". "I cristiani – spiega - militano in quattro partiti suddivisi in due blocchi: uno vicino all'Arabia Saudita e l'altro all'Iran. Questa divisione impedisce l'elezione della carica più importante assegnata ai cristiani"
Eroso da divisioni interne, per le quali non ha ancora un presidente, annodato a doppio filo con la confinante Siria, anch’essa segnata da un conflitto entrato da pochi giorni nel suo quinto anno, il Libano è sempre più nell’occhio del ciclone.
Daniele Rocchi
-
Sabato 28 marzo 2015
VERSO IL GIUBILEO
Una rilettura ragionata, a cavallo fra Antico e Nuovo Testamento. La parola misericordia compare circa 145 volte nella nuova traduzione della Bibbia Cei, anche se nelle lingue originali della Scrittura (l'ebraico e il greco) non esiste un'unica parola che corrisponde all'italiano misericordia, e ciò comporta una certa varietà di traduzione
Il biblista don Paolo Mascilongo, direttore dell’Ufficio catechistico della diocesi di Piacenza-Bobbio, docente di Sacra Scrittura al Collegio Alberoni di Piacenza e autore di diverse pubblicazioni di taglio biblico, interviene sul tema della “misericordia” al centro del Giubileo annunciato dal Papa.
Paolo Mascilongo (*)
-
Sabato 28 marzo 2015
L'OPINIONE DEL TERRITORIO
I settimanali cattolici, in uscita in questi giorni, guardano alle stragi dei cristiani perseguitati e ai ripetuti attentati, l'ultimo dei quali in Tunisia. "È un fenomeno che non si ferma al Medio Oriente - rilevano le testate Fisc – perché anche in Europa cresce la cristianofobia". E ancora: "Sembra non esserci fine all'orrore che attraversa il cammino della storia dei popoli"
“Ritornano i martiri”. È il leitmotiv che accomuna le riflessioni su quanto sta accadendo in tante parti del mondo, anche non lontane da noi. Tra gli altri argomenti affrontati dai settimanali: Settimana Santa, cronaca e vita delle diocesi.
Gigliola Alfaro
-
Sabato 28 marzo 2015
LA FONDAZIONE ANT
Oltre 4.200 persone sono assistite ogni giorno a domicilio da 20 équipe di operatori sanitari che garantiscono cure di tipo ospedaliero e socio-assistenziale. Sono circa 400 - tra medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori - i professionisti che lavorano per la Fondazione
La Fondazione Ant - che si ispira al termine “eubiosia” (dal greco antico “la buona vita”), perché la dignità della vita va preservata anche durante la malattia e fino all’ultimo istante di vita - nata nel 1985, è riuscita a portare nelle case di oltre 100mila malati di tumore in 9 Regioni italiane un’assistenza socio-sanitaria gratuita, completa, continuativa e integrata.
Benedetto Riga
-
Sabato 28 marzo 2015
AIRBUS PRECIPITATO
Il vescovo della diocesi di Digne, monsignor Jean-Philippe Nault, si è immediatamente recato a Le Vernet per stare a fianco dei familiari delle 150 vittime. Racconta: "Tutta la popolazione si è stretta in questo momento di dolore dando prova di una grande accoglienza. Si respira un clima di pace". Nel luogo più vicino all'incidente è stato costruito un memoriale: "Qui alla vista della montagna abbiamo pregato"
Dietro le notizie, anche quelle più tristi e assurde, si nascondono spesso storie di grande umanità e di luce. Ci sono anche queste “storie” dietro la terribile sciagura dell’airbus della Germanwings che si è schiantato nel sud della Francia, gettando nell’orrore e nell’incredulità l’intera Europa.
Maria Chiara Biagioni
-
Venerdì 27 marzo 2015
GENDER E UNIONI CIVILI
Sergio Belardinelli, docente di sociologia dei processi culturali e comunicativi all'Università di Bologna: su gender e unioni civili "c'è da evitare il surriscaldamento ideologico". È una "battaglia culturale" da cui "non ci si può tirare indietro". E ancora: "Per salvare il matrimonio e l'identità sessuata servono argomenti convincenti, liberi dai pregiudizi. Per fortuna questi buoni argomenti ci sono: per questo la battaglia va fatta. Riguardo poi all'esito, decideranno i cittadini"
Un’“azione culturale” per contrastare la teoria del gender. È l’appello lanciato dal segretario generale della Cei, monsignor Nunzio Galantino, nella conferenza stampa al termine del Consiglio permanente. Già il presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, nella prolusione aveva parlato del gender come di una “manipolazione da laboratorio”.
Francesco Rossi
-
Venerdì 27 marzo 2015
PAKISTAN DOPO GLI ATTENTATI
Anche da parte dei musulmani, oltre che dei cristiani duramente colpiti dagli attacchi terroristici, la richiesta al governo di fornire un'adeguata protezione ai luoghi di culto. Non ci si nasconde i rischi legati alla giustizia fai-da-te che non fa che aggravare le tensioni fra le diverse Confessioni
Dopo i gravissimi fatti avvenuti a Lahore - l’uccisione di 17 cristiani e il ferimento di altri 40 che partecipavano alle funzioni religiose - in Pakistan viene chiesta a gran voce protezione per tutte le minoranze. Voci significative si sono levate anche dal mondo musulmano.
Umberto Sirio
-
Venerdì 27 marzo 2015
UN VIAGGIO NEL TEMPO
È Bonifacio VIII a indire il primo anno santo della storia per riaffermare il prestigio del pontificato e l'universalità del cristianesimo di fronte alla crisi delle due istituzioni-cardine del Medioevo, papato e impero, e alla nascita degli Stati europei. Fin dall'inizio i giubilei si rivelano grandi eventi della cristianità ma anche specchio del tempo e realtà in grado d'influenzare società e cultura
Giubileo da jobel, il corno d’ariete che secondo la prescrizione di Mosè annunciava ogni cinquant’anni agli ebrei l’inizio di un anno santo dedicato al Signore, nel quale i fondi alienati venivano restituiti ai proprietari, gli schiavi rimessi in libertà, i debiti condonati.
Giovanna Pasqualin Traversa
-
Venerdì 27 marzo 2015
TUTELA DELLA VITA
Il Forum per la vita ha avviato iniziative concrete per aiutare le donne in gravidanza. In particolare quelle rimaste incinte in modo non programmato e le madri con bambini nel bisogno. A queste si aggiungono le vittime di violenze domestiche o abbandonate dai mariti. Il Servizio di consulenza Alexis ha aiutato 105 donne, contribuendo alla nascita di 87 bambini
Il Forum per la vita - la più grande piattaforma pro-vita e pro-famiglia in Slovacchia, che riunisce 49 organizzazioni non governative che operano nel campo della tutela della vita umana e della sua dignità, dal momento del concepimento fino alla morte naturale - sta portando avanti in questi giorni una delle sue campagne più importanti, intitolata “25 marzo - Giornata del bambino concepito”.
da Bratislava, Danka Jaceckova
-
Venerdì 27 marzo 2015
IL CONTRIBUTO DEI CATTOLICI
Il vicecommissario del padiglione della Santa Sede, Luciano Gualzetti: "La Santa Sede e la Caritas daranno spazio alla solidarietà testimoniata in ogni continente". Il 19 maggio la conferenza - "Una sola famiglia umana. Cibo per tutti" - concluderà la campagna mondiale per il diritto al cibo e all'acqua. E poi l'11 giugno, il "national day" della Santa sede, alla presenza del cardinale Gianfranco Ravasi
“L’esperienza del nutrimento, in tutte le sue valenze, è il cuore della vita cristiana: è momento di crescita umana e spirituale, di relazione e solidarietà, aiuto e cura, lavoro e sviluppo. E il tema del cibo è occasione di riflessione ed educazione sulla fede, la giustizia, la pace, i rapporti tra i popoli, l’economia, l’ecologia…”. Questa la motivazione fornita dalle realtà ecclesiali che partecipano a Expo Milano 2015.
Gianni Borsa
-
Le omelie del Papa a Santa Marta (Fonte: Radiovaticana.va)
Regione
Ultimi servizi




Servizio per abbonati
Fatti e Pensieri
Dal 30 marzo al 5 aprile 2015
ifeelCUD
15/04/2014
Altri Media Cattolici
Avvenire
TV2000
Radio InBlu
Vatican.va
Chiesa Cattolica Italiana
FISC
Il sito di Firenze 2015
Commento al Vangelo