Mercoledì 26 Novembre 2014 
seguici su Twitter
sir su youtube
Quotidiano
Italiano
English
Mediacenter
Europe [FREE]

N. 84 del 26 novembre 2014

N. 84, November 26, 2014
Mercoledì 26 novembre 2014
EDITORIALE
Bergoglio ha portato alle istituzioni europee di Strasburgo un messaggio di speranza e di incoraggiamento
Gianni Borsa - inviato Sir a Strasburgo
-
Mercoledì 26 novembre 2014
IL VIAGGIO IN TURCHIA
Il metropolita ortodosso Athenagoras del Belgio sui protagonisti della visita ad Ankara e Istanbul: "Due caratteri protesi verso la verità"
-
Mercoledì 26 novembre 2014
DOPO LA CADUTA DEL MURO
Come è cambiata in 25 anni l'Europa centro-orientale? Le valutazioni di Toni Nicolov, che ricorda: "Per i cambiamenti occorre tempo"
-
Mercoledì 26 novembre 2014
EDITORIAL
Bergoglio brought a message of hope and encouragement within Strasbourg's European institutions
Gianni Borsa - reporting for Sir from Strasbourg
-
Mercoledì 26 novembre 2014
THE VISIT TO TURKEY
Orthodox Metropolitan Athenagoras from Belgium on the protagonists of the visit to Ankara and Istanbul: "Two personalities extended towards the truth"
-
Mercoledì 26 novembre 2014
AFTER THE FALL OF THE WALL
How has central-eastern Europe changed in 25 years? The evaluations of Toni Nicolov, who said: "Changes require time"
-
Mercoledì 26 novembre 2014
GLI AMERICANI S'INTERROGANO
-
Prima Pagina [FREE]
Mercoledì 26 novembre 2014
PIACEVOLE SORPRESA
Nell'esperienza di mettere al mondo un figlio e di crescerlo giorno dopo giorno si sviluppano competenze fra le più ricercate dal mondo del lavoro: saper ascoltare, negoziare, gestire il tempo, comunicare, essere veloci, determinare priorità e gestirle, affrontare imprevisti, lavorare per l'oggi pensando al domani, essere in grado di lavorare con e per gli altri
Maternità e lavoro femminile, da tabù a valore aggiunto per cambiare in meglio le regole di un mercato troppo schiacciato sul presente e attento all’ottimizzazione delle risorse. Mentre in Italia continua a essere per le donne un elemento discriminatorio e un accidentato percorso a ostacoli.
Giovanna Pasqualin Traversa
-
Mercoledì 26 novembre 2014
REPUBBLICA DEL CONGO
Fino a qualche tempo fa venivano additate come "streghe" soprattutto le donne anziane, bruciate o lapidate sulla pubblica piazza. Ora, a causa dell'aggravarsi della miseria e del crescente numero di bambini che vivono in strada, la piaga si è estesa anche alla bambine. A 20km da Bukavu operano le "Discepole del crocifisso". Sostegno alle piccole colpite da terribili traumi, fisici e psicologici
Molte bambine, nella Repubblica democratica del Congo, vengono accusate di stregoneria e finiscono in strada. Un fenomeno iniziato nella capitale Kinshasa e poi diffusosi in tutto il Paese. Alla base c’è la credenza popolare africana, dura a morire, che il male sia causato da qualcuno.
Patrizia Caiffa
-
Mercoledì 26 novembre 2014
UN APPROCCIO POSITIVO
Leslie J. Francis, pastore anglicano e docente all'Università di Warwick (Regno Unito): "Chi ha maturato un'idea di Dio sbagliata, può sviluppare un'idea sbagliata di sé e degli altri. La tradizione cristiana ha sempre mantenuto un equilibrio tra una visione di Dio orientato alla 'misericordia' e un Dio votato alla 'giustizia' e al 'giudizio'. Questo equilibrio è cruciale per un corretto sviluppo umano"
Credo religioso e psicologia della religione. In alcuni paesi anglosassoni, lo studio e le ricerche in questo campo hanno già maturato una certa tradizione e con i loro risultati hanno concretamente aiutato le strutture pastorali delle chiese a riorientarsi per divenire sempre più luoghi di maturazione umana, individuale e collettiva.
Maurizio Calipari
-
Mercoledì 26 novembre 2014
''LEVANTE FILM FESTIVAL''
Sessanta appuntamenti (fino al 22 dicembre) tra conferenze, proiezioni e tanti ospiti. La volontà degli organizzatori della rassegna non sta nello scovare i curiosi misteri insiti nella filmografia italiana e internazionale, ma cercare l'immenso valore dell'essere umano all’interno di un percorso spirituale. Che esso sia cristiano o musulmano e senza trascurare il campo dell'esoterismo massonico
Da Pier Paolo Pasolini a Francesco Rosi, da Totò a Gino Cervi. Il cinema italiano è stato sempre colmo di simboli religiosi, citazioni esoteriche e simboli massonici. Ed è per questo che la dodicesima edizione del “Levante International film festival” di quest’anno, in programma a Bari fino al 22 dicembre, ha voluto fondersi con spiritualità e trascendente sempre presenti nella settima arte.
Andrea Dammacco
-
Mercoledì 26 novembre 2014
DOPO IL FESTIVAL DI VERONA
Claudio Gentili, direttore della rivista "La Società", traccia il bilancio del quarto Festival della dottrina sociale di Verona: "Il cuore è stato il messaggio del Papa, che ha puntato su due aspetti: il narcisismo e la povertà". Sottolineata la vicinanza della Cei, manifestata con l'intervento del segretario Galantino: "Ha mostrato la prossimità dell'istituzione con il popolo". Come insegna il Papa
Tornare nelle piazze per “far respirare i grandi valori che la tradizione cristiana e la novità del Vangelo ci suggeriscono”. Questo il filo conduttore del quarto Festival della dottrina sociale, che si è tenuto a Verona la scorsa settimana a partire dallo slogan “Oltre i luoghi, dentro il tempo”.
Francesco Rossi
-
Martedì 25 novembre 2014
LA VISITA DEL PAPA A STRASBURGO
Papa Francesco nei Palazzi d'Europa resta se stesso, uomo di fede che abita il suo tempo. E porge parole impegnative, laiche quanto esigenti per i cittadini europei come per i loro rappresentanti. A un Continente "invecchiato" dice che "è giunto il momento di abbandonare l'idea di un'Europa impaurita e piegata su se stessa per suscitare e promuovere l'Europa protagonista, portatrice di scienza, di arte, di musica, di valori umani e anche di fede"
Sa stupire Papa Francesco. Sa stupire così come è capace di farsi ascoltare. Lo ha dimostrato infinite volte in questo anno e mezzo di pontificato e lo ha confermato oggi nella sua visita-lampo alle istituzioni europee. Invitato a tenere due discorsi ufficiali - al Parlamento europeo e dinanzi al Consiglio d’Europa -, giocando, secondo alcuni, “fuori casa”; eppure non ha fatto altro che essere se stesso, uomo di fede che abita il suo tempo.
Gianni Borsa - inviato Sir a Strasburgo
-
Martedì 25 novembre 2014
GRUPPO D'ASCOLTO AIMC
Nell'Ufficio del Parlamento europeo a Roma dirigenti associativi e scolastici hanno seguito la diretta streaming da Strasburgo. Il presidente Giuseppe Desideri: "Solo a partire dalla scuola si può costruire quel sentire comune europeo che oggi manca. Non si tratta di vaga educazione all'europeismo, ma di impostare tutto il curriculum scolastico in chiave europea. E la formazione deve partire dai docenti"
Una quindicina tra responsabili associativi e dirigenti scolastici. Sono i partecipanti all’incontro promosso questa mattina dall’Associazione italiana maestri cattolici (Aimc), una vera e propria convocazione di soci e “amici” presso l’Ufficio del Parlamento europeo a Roma, in concomitanza con la visita di Papa Francesco all’Europarlamento di Strasburgo per seguirne insieme la diretta streaming.
Giovanna Pasqualin Traversa
-
Martedì 25 novembre 2014
EBRAICIZZAZIONE/2
Francesco Chiodelli, ricercatore presso il Gran Sasso Science Institute (L'Aquila): "Gerusalemme sta diventando una città a prevalenza ebraica in cui la parte araba non si sente a casa, una città destinata ad avere zone palestinesi come aree residuali sempre più povere e violente. Più i palestinesi di Gerusalemme sono sfruttati più la loro rabbia monta. Cresce la povertà e con essa anche la violenza"
A Gerusalemme è in corso un vero e proprio ''conflitto urbano'', le cui armi sono quelle che incidono sull’uso del suolo, sul disegno dello spazio, sulle caratteristiche del corpo urbano. Protagonisti da una parte lo Stato d‘Israele che mira alla conquista di nuovi spazi e dall’altra la popolazione araba sempre sulla difensiva.
Daniele Rocchi
-
Martedì 25 novembre 2014
DISOCCUPAZIONE GIOVANILE
C'è da ripensare molto, nel sistema formativo italiano, con un'operazione che smonti miti consunti e che si adegui al mondo che c'è, e non a quello che vorremmo. Qualcosa si muove, ad esempio, sul fronte delle professioni para-mediche. Ma i conti non tornano per l’ingegneria e neppure in agricoltura
C’è anche il frutto di un grosso equivoco, dietro le spaventose percentuali di giovani (e meno giovani) disoccupati o parzialmente occupati. Il frutto di una pianta fatta crescere in buona fede negli anni scorsi, quella che doveva dare una laurea a milioni di italiani per renderli degni di affrontare il futuro. Essere “dottore” in qualcosa, purchessia.
Nicola Salvagnin
-
Martedì 25 novembre 2014
GENOVA/LETTERA PASTORALE
Conclusa la visita pastorale, il cardinale Angelo Bagnasco ha voluto offrire alcune considerazioni su quanto ha visto nelle diverse zone della diocesi ed anche alcune indicazioni per proseguire il cammino insieme, pastore e fedeli. A tutti la richiesta di essere all’altezza del gesto divino instancabile di seminare, così che Cristo venga annunziato a tutti
È durata sei anni (2007-2013) la Visita pastorale del cardinale Angelo Bagnasco alla arcidiocesi di Genova. E, ora che è terminata, l’arcivescovo offre una Lettera pastorale, che sarà consegnata ufficialmente la prima domenica di Avvento.
Marco Doldi
-
Martedì 25 novembre 2014
DOPO LA CADUTA DEL MURO
Le trasformazioni avvenute in questi 25 anni nell'Europa centro-orientale secondo Toni Nicolov, docente di filosofia all'Università di Sofia. Innanzitutto "per i cambiamenti occorre tempo". La transizione dal comunismo alla democrazia ha portato grandi contraddizioni sociali. Tanto da spingere strati popolari a rimpiangere il comunismo con "il lavoro assicurato, il frigorifero pieno, lo Stato sociale"
Venticinque anni dopo la caduta del Muro di Berlino, in tutti i Paesi dell’Europa dell’Est, al di là alle celebrazioni ufficiali, si è molto discusso sugli avvenimenti del 1989 e soprattutto sui cambiamenti intervenuti nel passaggio dal modello sovietico a quello democratico e di libero mercato.
Iva Mihailova
-
Lunedì 24 novembre 2014
A ISTANBUL IL 30 NOVEMBRE
Il metropolita Athenagoras del Belgio sui protagonisti della visita in terra turca: "Hanno un carattere proteso verso la verità, sono due persone autentiche... entrambi spronano la Chiesa a fare qualcosa perché la presenza di Dio sia preservata in questo mondo". L'auspicio: "Sono sicuro che faranno un appello per il Medio Oriente, soprattutto chiederanno pace e rispetto per i cristiani in Siria e in Iraq"
Papa Francesco e il Patriarca Bartolomeo di nuovo insieme. Questa volta a Istanbul per festeggiare domenica 30 novembre al Fanar la festa di Sant’Andrea, patrono del Patriarcato ecumenico di Costantinopoli.
Maria Chiara Biagioni
-
Le omelie del Papa a Santa Marta (Fonte: Radiovaticana.va)
Regione
Ultimi servizi




Servizio per abbonati
Fatti e Pensieri
Dal 24 al 30 novembre 2014
Dossier Sinodo
15/04/2014
Altri Media Cattolici
Avvenire
TV2000
Radio InBlu
Vatican.va
Chiesa Cattolica Italiana
FISC
Verso Firenze 2015
Commento al Vangelo