Quotidiano

Istant di Tonino Cantelmi

Ognuno si aliena, o si dissocia, come vuole…

Non solo turistifici per adolescenti e adultescenti. È in atto, nella nostra società, una radicalizzazione tra due spinte psicosociali opposte: alexitimia e sensation seeking. Da un lato, dobbiamo essere efficienti, rapidi, produttivi e, per esserlo, dobbiamo sopprimere le emozioni (alfa privativo, lexis: parola, thymos: emozione, ovvero alexitimia, incapacità di riconoscere e verbalizzare le emozioni).  E dall’altro, mettiamo in campo la sregolatezza della ricerca di emozioni forti

Il commento
di Fabio G. Angelini e Antonio Campati

Non scocca la scintilla tra élite e popolo

L’attualità politica spinge a riflettere su questa delicata relazione che chiama in causa il bisogno di rappresentanza e la capacità delle classi dirigenti di guadagnarsi la fiducia dei ceti popolari. C’è chi la considera una relazione ormai in crisi, ben testimoniata dalla scelta dei sindaci anti-establishment, dal “no” inglese all’Europa e dall’incerto destino delle riforme costituzionali. Oggi, le élite europee appaiono simili a minoranze tecnocratiche, incapaci di capire i bisogni concreti dei cittadini e, per di più, percepite come soggetti estranei dai popoli che rappresentano

Altri articoli in primo piano

Dai settimanali e periodici diocesani

Foto e video

Photonews

Fatti & pensieri

Edizione del 27 giugno 2016

Approfondimenti

Commenti al Vangelo