Venerdì 25 Aprile 2014 
SIR - Servizio Informazione Religiosa
SIR - Religious Information Service
- Giovanni XXIII – Giovanni Paolo II -
UN VESCOVO E DUE PAPI /
I ricordi degli incontri con Roncalli e Wojtyla
Li ho ammirati per la loro pietà e umanità
14/04/2014
di Luigi Bettazzi
LO STORICO DI GIOVANNI XXIII /
La proposta di Alberto Melloni
Chiamiamolo
14/04/2014
di M. Michela Nicolais
LO STORICO DI GIOVANNI PAOLO II /
La riflessione di Andrea Riccardi
Ha fatto dei cristiani un popolo che non ha paura
14/04/2014
di Maria Chiara Biagioni
IL SENSO DI UNA CONTINUITÀ /
Protagonisti della guerra fredda, ma su strade diverse e convergenti
Francesco al fianco dei giganti della pace
24/04/2014
introduzione
di Francesco Bonini
ESPLOSIONE DI CREATIVITÀ /
2popesaints: il social media planning per le canonizzazioni
Per catturare i giovani Angelo e Karol volano nei
22/04/2014
di Fabio Mandato
Quotidiano
Italiano
English
La Chiesa per la scuola
DOSSIER SIR /
Chiesa e scuola: futuro da vivere insieme
Approfondimenti, buone pratiche, news...
14/04/2014
BUONE PRATICHE /
Protagonisti gli studenti dell'Ipia di Miano
''Io non ci sto'': video anti camorra
05/04/2014
introduzione
di Gigliola Alfaro
BUONE PRATICHE /
L'esperienza al Bambino Gesù di Roma e Palidoro
I bambini scolari costretti in ospedale
02/04/2014
di Paola Scarsi
BUONE PRATICHE /
A Nola il Festival dei diritti dei ragazzi
La marcia
10/04/2014
di Gigliola Alfaro
BUONE PRATICHE /
La Settimana dell'Educazione di Trapani
La lumaca, metafora del sorpasso degli esclusi
09/04/2014
introduzione
di Gigliola Alfaro
Le omelie del Papa a Santa Marta (Fonte: Radiovaticana.va)
Mediacenter
Agensir.eu - Il sito d'informazione europea
Europe [FREE]

 N. 31 del 25 aprile 2014

N. 30, April 18, 2014
Venerdì 25 aprile 2014
EDITORIALE
Una linea di continuità tra Giovanni XXIII, Giovanni Paolo II e l'attuale Pontefice
Francesco Bonini
-
Venerdì 25 aprile 2014
UCRAINA/REPORTAGE
Duemila persone presidiano piazza Indipendenza mentre si preparano le Presidenziali del 25 maggio
-
Venerdì 25 aprile 2014
DANIMARCA
Misure del governo per prevenire il crescente fenomeno dei suicidi fra gli anziani
-
Venerdì 25 aprile 2014
VERSO IL VOTO
Vesper (Cattolici tedeschi): progetto europeo fondato sui principi della dottrina sociale della Chiesa
-
Venerdì 18 aprile 2014
EDITORIAL
Commemorations marking 100 years since WWI
Gideon F. De Wit - Sir Europe
-
Venerdì 18 aprile 2014
EX-JUGOSLAVIA BISHOPS
The Bishops' Conference "Cyril and Methodius" plans to reorganize in 4 different bodies
-
Venerdì 18 aprile 2014
CZECH REPUBLIC
Cooperation between the Catholic Church and the national Employment Agency
-
Venerdì 18 aprile 2014
EU PARLIAMENT
Last plenary in Strasbourg before dissolution. The word to citizens
-
Le omelie del Papa a Santa Marta (Fonte: Radiovaticana.va)
Giovedì 24 aprile 2014
BOSCHI, FIERA DELLA VANITÀ
-
Prima Pagina [FREE]
Giovedì 24 aprile 2014
PROVE DI SOCIETÀ LIQUIDA
Giancarlo Cerrelli, avvocato e vicepresidente nazionale dell'Unione giuristi cattolici italiani: "La scomparsa della figura del giudice determina una banalizzazione del matrimonio e della famiglia. Viene dato un segnale negativo, soprattutto ai giovani. Sembra quasi che sposarsi sia come bere un bicchiere d'acqua". Rischi per il coniuge meno abbiente "che non si può permettere un avvocato di grido"
Tempi ridotti per tornare “single” e niente giudici. È la proposta bipartisan sul “divorzio breve”, approvata ieri dalla Commissione giustizia della Camera dei deputati. Secondo quanto annunciato dal guardasigilli, Andrea Orlando, potrebbe bastare un accordo tra i coniugi, assistiti dai rispettivi avvocati, per sciogliere il matrimonio: così non si dovrà più comparire davanti a un giudice.
Francesco Rossi
-
Giovedì 24 aprile 2014
DOPO LE PAROLE DI ERDOGAN
Il premier turco si è rivolto ai nipoti degli armeni sterminati dagli Ottomani nel 1915 e ha di fatto riaperto il dibattito su quegli anni difficili nei quali fu perpetrato un genocidio ad opera dei Giovani Turchi. Il suo è visto come un gesto simbolico che, tuttavia, lascia dubbi nella comunità armena in Italia. La speranza che emerga nella società civile turca una maggiore consapevolezza
Prove di disgelo? O semplice manovra elettorale in vista del voto presidenziale di agosto? Le parole del premier turco, Recep Tayyp Erdogan, che alla vigilia del 99° anniversario del Genocidio armeno (24 aprile), porge le sue “condoglianze” ai nipoti dell’oltre un milione di armeni sterminati dagli Ottomani nel 1915, rappresentano di certo una svolta.
Daniele Rocchi
-
Giovedì 24 aprile 2014
''RITO DI PASSAGGIO''
In una "Guida" le indicazioni per lasciare gli uffici di Strasburgo. Predisposta dall'Associazione degli ex deputati al Parlamento europeo. Ecco i diritti dei deputati sul piede di partenza: l'indennità transitoria, la pensione di anzianità, il vitalizio integrativo volontario, il rimborso delle spese mediche, le assicurazioni, i corsi di lingua e di informatica. Rimpianti e sospiri di sollievo
Da europarlamentare ad ex-europarlamentare: quanto cambia la vita per chi lascia l’Emiciclo Ue? Per sostenere questo “rito di passaggio”, l’Associazione degli ex deputati al Parlamento europeo, istituita nel 1999, ha pubblicato la “Guida alla vita dopo il Parlamento”.
Gianni Borsa
-
Giovedì 24 aprile 2014
4/GIOVANI, PERIFERIA ESISTENZIALE
Partono da Agrigento e Sassari i giovani delle Caritas diocesane. I siciliani stanno preparando il campo estivo a Sousse dove presteranno servizio presso l'ospedale pediatrico. Incontreranno anche i giovani volontari tunisini. I ragazzi sardi, invece, si travestono da clown per aiutare i minori abbandonati rumeni assistiti dalle suore della Casa del Sorriso di Mariele, a Braila, 300 km. da Bucarest
Da qualche anno i giovani volontari delle Caritas diocesane di Agrigento e di Sassari organizzano veri e propri cantieri della solidarietà, in Tunisia i primi e, in Romania i secondi. Il tentativo è quello di riavvicinare persone e popoli geograficamente troppo vicini per essere culturalmente ancora così distanti.
Daniele Rocchi
-
Giovedì 24 aprile 2014
REPORTAGE/KIEV, CITTÀ FERITA
Circa 2mila persone la presidiano giorno e notte. Dormono, mangiano, parlano. C’è anche chi suona un pianoforte a coda. Sono accampati dentro enormi tende militari. Qui si tengono i comizi in vista delle Presidenziali del 25 maggio. Resta altissima la tensione nella parte orientale del Paese. Attesa per l’incontro che sabato prossimo il premier ad interim Arseny Yatsenyuk avrà con Papa Francesco
È ancora viva Euro-Majdan, la piazza di Kiev che è stata il cuore pulsante della “Rivoluzione della dignità”. Il luogo in cui si è deciso, con la deposizione del presidente Viktor Ianukovich e l’insediamento di un nuovo governo ad interim, il destino dell’Ucraina, il paese che con i suoi 45 milioni di abitanti è tra i più estesi dell’Est Europeo.
dalla nostra inviata a Kiev, Maria Chiara Biagioni
-
Giovedì 24 aprile 2014
IL SENSO DI UNA CONTINUITÀ
Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II protagonisti della guerra fredda, ma su strade diverse e convergenti. Quella di Roncalli apparentemente è stata più testimoniale: con l’inerme forza della parola ha impedito che la guerra fredda diventasse cruenta. Quella di Wojtyla è stata più atletica, con lo storico risultato di determinare pacificamente la fine della guerra fredda con il crollo del comunismo
“Agirà con la parola, intervenendo ogni volta che la pace è minacciata”, parola di Segretario di Stato. “Senza curarsi del rischio di venire strumentalizzato, e soprattutto indicando le cause della violenza e delle guerre”. Il cardinale Parolin parla di Papa Francesco, del suo impegno per la pace, ribadito nel messaggio Urbi et Orbi il giorno di Pasqua.
Francesco Bonini
-
Mercoledì 23 aprile 2014
DOPO LA DECISIONE DEL GOVERNO
Daria Bonfietti, presidente dell'Associazione familiari vittime della strage di Ustica, mette in guardia: "Non sempre vi sono comportamenti corretti. Ad esempio, c'è chi ha avuto per le mani un tracciato radar e, anziché consegnarlo il giorno dopo al magistrato, lo ha nascosto. Così pure l'uso della secretazione dipendeva dalla linea politica che alcune persone portavano avanti"
Una possibilità per affermare la verità storica e politica su vicende oscure della storia d’Italia a cavallo tra anni Sessanta e Ottanta. Daria Bonfietti, presidente dell’Associazione familiari vittime della strage di Ustica, vede positivamente il decreto del governo Renzi con il quale sono stati “declassificati” i documenti relativi alle stragi.
Francesco Rossi
-
Mercoledì 23 aprile 2014
ALTOFORNO IN ''STAND BY''
Al termine dell'udienza generale, Papa Francesco ha voluto rispondere al video messaggio inviatogli dagli operai: "Cari operai, cari fratelli, sui vostri volti era dipinta una profonda tristezza... siate sicuri della mia vicinanza e della mia preghiera". Poi l'incoraggiamento: "A tutti i responsabili chiedo di compiere ogni sforzo di creatività e di generosità". Le reazioni dalla città e dalla Toscana
“Francesco, qui siamo alla fine. Fai qualcosa”. È quanto chiedevano - in un video consegnato al Papa - gli operai della Lucchini di Piombino. La risposta del Pontefice non si è fatta attendere. Infatti ha risposto loro al termine dell’udienza.
Simone Pitossi
-
Mercoledì 23 aprile 2014
VERSO IL VOTO
Stefan Vesper, segretario generale dello Zdk (Comitato centrale dei cattolici tedeschi) in vista dell'appuntamento elettorale europeo del 22-25 maggio: "Innanzitutto i cristiani devono andare a votare e scegliere partiti democratici ed europeisti". Ribadita la centralità della dottrina sociale cristiana e il perno della solidarietà sia fra le generazioni sia fra gli Stati
I valori dell’Unione europea, che per i “padri fondatori” corrispondevano ai concetti di solidarietà, democrazia, fratellanza tra i popoli, benessere, sono oggi messi pesantemente in discussione nel Vecchio continente: egoismi sociali, nazionalismi, idee populiste e revansciste si stanno facendo largo nell’opinione pubblica.
Massimo Lavena
-
Mercoledì 23 aprile 2014
STRAGI, ARCHIVI ACCESSIBILI
La desecretazione può avere valenza per gli archivi storici: chi, infatti, vuole fare una ricerca può ancora incontrare problemi di accesso. Più facile, quindi, in questi archivi segreti trovare le spiegazioni storiche (la verità storica) piuttosto che riuscire a cogliere nuovi aspetti utili alla risoluzione giudiziaria
L’annuncio del premier Renzi sull’abolizione del segreto di Stato ha piacevolmente colto un po’ tutti di sorpresa. E quando si parla di segreto di Stato spesso si è quasi portati a pensare a chissà quali retroscena... Forse perché la fantasia degli italiani non manca, così come il normale ricorso alle dietrologie.
Luciano Zanardini
-
seguici su Twitter
sir su youtube
Regione
Ultimi servizi




Servizio per abbonati
Fatti e Pensieri
Dal 21 al 27 aprile 2014
ifeelcud
15/04/2014
Speciale Settimane Sociali
Premio giornalistico Fisc-Sir Giovanni Fallani
Altri Media Cattolici
Avvenire
TV2000
Radio InBlu
Vatican.va
Chiesa Cattolica Italiana
FISC
Commento al Vangelo